Analisi di intervisibilità

visibilita

Esempio di mappa di intervisibilità con valutazione dell’indice di impatto

Si eseguono valutazioni dell’impatto visivo al fine di ottenere le così dette “carte di visibilità” ove vengono evidenziatele aree del territorio da cui l’oggetto di studio (cava, impianto produttivo, sito fotovoltaico o eolico ecc…) o porzione di essa è visibile.

Il nostro studio ha realizzato un INDICE DI VISIBILITÀ basandosi sulla creazione della cosiddetta MIT (Mappa di Intervisibilità Teorica) e su successive e più complesse elaborazioni.

Siamo l’unico studio tecnico in grado di eseguire tale tipo di analisi essendo l’indice di intervisibilità MIT un nostro prodotto sviluppato appositamente.

Il fatto che che esista la visibilità teorica infatti non basta ma si deve capire anche il grado di visibilità ecco perché è necessario valutare l’indice MIT ed il grado di visibilità non dipende solo dalla distanza ma anche dall’orografia. La figura sopra mostra appunto come esiste una fascia centrale anche vicina al sito che ha una MIT più bassa di aree (quelle rosse) poste a distanze maggiori.

Questa mappa viene normalmente creata utilizzando strumenti GIS ed in questo caso il lavoro si è basato sull’utilizzo dell’algoritmo r.los di GRASS GIS.

L’indice che meglio definisce questo impatto non è altro che:

  • il rapporto tra la dimensione dell’oggetto osservato (in questo caso le dimensioni della singola cella del raster, con risoluzione 30m) e la dimensione del campo visivo dell’osservatore.

La metodologia di lavoro adottata è stata anche oggetto di pubblicazione scientifica. il riferimento è il seguente (clicca sull’immagine per andare sul sito della risorsa):

Schermata del 2015-05-05 15:46:03