Corso QGIS Base

Descrizione

L’obiettivo del corso è quello di apprendere l’uso del software Quantum GIS acquisendo conoscenze e competenze che permettano di operare in modo indipendente nella gestione della propria cartografia, di facilitare la  realizzazione di elaborati cartografici ed ampliare i propri ambiti professionali.

Alla fine del corso il partecipante sarà in grado di:

  • utilizzare cartografia vettoriale e raster
  • lavorare nei diversi sistemi di proiezioni
  • modificare o creare mappe vettoriali (editing)
  • utilizzare basi cartografiche disponibili gratuitamente online
  • realizzare layout di stampa

Metodi

Programma

Giorno 1 (6 ore)

Introduzione ai Sistemi Informativi Geografici
Fondamenti di GIS: definizioni e concetti fondamentali. Strutture dei dati: raster e vettoriale. Componenti di un GIS.

Installazione di QGIS
Modalità di scaricamento e procedure di installazione.

Introduzione a QGIS
Interfaccia utente di QGIS. Pannelli e barre degli strumenti. Modifica delle preferenze di sistema. Il progetto di lavoro e la gestione dei collegamenti ai geodati

Caricamento di layer raster e vettoriali
La mappa di QGIS. Caricamento dei geodati. Strumenti di navigazione nella mappa. Principali formati GIS disponibili (es. ESRI Shapefile, raster, ecc.). Gestione dei layer nella legenda. Importazione di dati CAD e gestione GIS-oriented.

Gestione dei Sistemi di Riferimento (SR)
Cartografia: datum, sistemi di proiezione e di coordinate. UTM e Gauss-Boaga. Gestione dei sistemi in QGIS: i codici EPSG. La riproiezione al volo.

La stilizzazione dei layer vettoriali e raster
Vestizione dei dati e legende. Simbologia per simbolo unico, valori unici, intervalli di valori. Gestione degli stili. Etichettatura dei layer vettoriali.

Varie ed eventuali
Discussione di argomenti proposti dai partecipanti.

Giorno 2 (6 ore)

Il reperimento delle basi cartografiche
La produzione cartografica in Italia (cenni). CTR (Carte Tecniche Regionali) e database topografici nel progetto di QGIS. Utilizzo dei servizi web (es. WMS, WFS, WCS). I plugin per l’utilizzo mappe online (Open Street Map,  Google Maps, bing ecc…).

La gestione degli attributi
Apertura e utilizzo di tabelle degli attributi, Selezione degli oggetti e collegamento con database. Editing tabellare. Il calcolatore di campi. I tipi di dati. Creazione e modifica di campi.

Funzioni di editing grafico
Creazione di nuovi layer. Modalità di inserimento geometrie. Strumenti e opzioni di editing vettoriale (tools di disegno, snapping). Misurazione di aree e distanze. Creazione di un layer puntuale a partire da file di testo (x,y,z).

I layout di stampa
Le procedure di stampa. Redazione di una tavola di stampa. Inserimento oggetti ed immagini esterne. Utilizzo dell’atlante di QGIS.

Geoprocessing di dati vettoriali e raster (cenni)
Il plugin Processing. Generazione di aree di rispetto (buffering). Query spaziali.

Varie ed eventuali
Discussione di argomenti proposti dai partecipanti.

Agevolazioni fiscali

L’attività di formazione rientra tra i costi deducibili nella misura del 50% per i redditi dei liberi professionisti (IRPEF) ed è IVA 100% detraibile. Inoltre, le Pubbliche Amministrazioni hanno diritto all’esenzione IVA riferita ad attività formative.

Docente

Il corso è tenuto e coordinato dal Ing. Pierluigi De Rosa, docente di “Sistemi Informativi Geografici” presso l’Università di Perugia e del “Laboratorio di GIS” presso l’Università per Stranieri di Perugia con larga esperienza nella docenza di GIS a professionisti e nella progettazione di Sistemi Informativi Territoriali. E’ coautore del libro “GIS Open Source” (Dario Flaccovio Editore).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anti-Spam by WP-SpamShield